Boom di turisti a Napoli

Boom di turisti a Napoli per l’Estate 2017

La città di Napoli non ha sempre vissuto di massimo splendore, in fatto di reputazione, a livello mondiale ed europeo, a causa di una serie infinita di fattori, partendo dall'emergenza rifiuti di qualche tempo fa e finendo al terreno fertile che ha trovato il razzismo di qualcuno che ha preferito tessere le lodi del nostro Settentrione e infangare il Meridione.

Fortunatamente, questo momento “no” è finito da un pezzo e Napoli è in ripresa sotto tantissimi punti di vista.

Lo abbiamo visto proprio questo Ferragosto, quando, in città, trovare un posto in albergo era un’impresa ardua, per le vie si notavano sciami di turisti armati di cartina stradale e Il Mattino ha dedicato un lungo servizio video, comparso sui social, in cui si sono mostrate interviste a turisti entusiasti e all’Assessore al Turismo, Nello Daniele.

Il boom è stato talmente evidente che non sono state solo le file interminabili fuori alle principali attrazioni culturali e divertenti ad esserne immagine, ma anche la letterale “inondazione” di turisti, italiani e stranieri, ritrovatisi a passeggiare in strade secondarie, a sorseggiare la nostra “tazzulella ‘e café” nei bar di tutta la città (episodi che abbiamo potuto testimoniare anche noi, direttamente, al Gambrinus), a mangiare le nostre pizze gourmet o tradizionali nei ristoranti e nelle pizzerie di tutta la city.

Un lieto seguito, quindi di questa Pasqua e Pasquetta che avevano fatto registrare il tutto esaurito, con numeri ufficiali che promettono di essere, di nuovo, da record.

Ad ogni modo, stando ai  dati del Rapporto sul Turismo 2017 fatto da UniCredit e Turing Club Italia, negli ultimi cinque anni il turismo in Campania è aumentato dell’1,6%: la nostra regione è al primo posto per numero di visite tra quelle del Meridione italiano e Napoli è la meta preferita dal 64% di chi la sceglie .

Praticamente si è capovolta quella situazione mordi e fuggi che c’era fino a qualche anno fa, adesso si parte da Napoli e poi si va a visitare la Costiera, Pompei, Capri e le altre bellezze regionali, non viceversa“, ha commentato l’assessore Daniele.

Insomma un’estate ricca, e non solo di eventi, questa che sta finendo per Napoli e per la Campania tutta, che segna un momento estremamente positivo per il nostro territorio, che tende a migliorarsi sempre di più, con il passare delle stagioni.