L'architettura

bar caffetteria caffè letterario centro napoli

Una galleria d'arte di inestimabile valore

Il Gran Caffè Gambrinus è un gioiello architettonico in stile liberty. Le decorazioni e gli stucchi, rimasti assolutamente intatti nel tempo, conferiscono al caffè letterario di Napoli l'allure luminoso e raffinato dei più importanti caffè viennesi e parigini di inizio '900. Vero e proprio tempio napoletano della Belle Époque, il Gran Caffè Gambrinus restituisce intatta l'atmosfera sognante e leggera di quegli anni luminosi.

 

Restaurate secondo il progetto originario dell'architetto Antonio Curri, le sale del più prestigioso Caffè letterario di Napoli si contraddistinguono per il luminoso incontro di forme neoclassiche e decorazioni liberty. Pregiati stucchi dorati incorniciano le volte dei soffitti, raffinate statue in altorilievo decorano le lunette neoclassiche, eleganti affreschi in stile floreale corrono lungo colonne e architravi. I dipinti delle pareti, opera dei più grandi artisti  napoletani e italiani di fine '800 come Volpe, Caprile, Postiglione, Scoppetta, Palumbo, hanno come soggetti vedute naturalistiche en plein air e squarci di vita quotidiana di straordinaria poesia. Competono, per qualità e bellezza, con le opere di una vera pinacoteca. Preziosi lampadari di Murano, finemente decorati con applicazioni floreali, completano con un tocco vivace di colore l'atmosfera elgante e raffinata del Caffè.   

 

In breve, lo stile dello storico Caffè letterario di Napoli riunisce in una sintesi raffinatissima motivi tipicamente napoletani e influenze europee di derivazione francese e austriaca; è ispirato al gusto modernista dei primi anni del '900 e al Verismo napoletano di Palizzi e Morelli.