IMG_5588

Il caffè Halloween

Articolo di Michele Sergio

Di tradizione anglosassone la festa di Halloween si è oramai imposta anche nel nostro Paese ed in particolare a Napoli dove è stata adottata con grande entusiasmo. Da anni, oramai, anche per le strade della ns. città, bambini “vestiti” da mostriciattoli girano per case e negozi – addobbati per l’occasione con zucche e pipistrelli – raccogliendo caramelle o cioccolatini dopo avere pronunziato la rituale frase “dolcetto o scherzetto”. Senza dire degli adulti, sempre più numerosi nel partecipare a vari  Halloween parties organizzati tra centro e provincia il 31 ottobre, la cd. notte delle streghe”, tra costumi e maschere “mostruose”.

Non deve sorprendere che i napoletani abbiano presto apprezzato l’Halloween considerata la secolare attrazione ed il fervido interesse per l’esoterico e il soprannaturale, tra credenze popolari (malocchio, monaciello, bella ‘mbriana), culto dei morti (capuzzelle in via dei Tribunali, teschi del cimitero delle Fontanelle, catacombe disseminate nel sottosuolo dell’intera città) e scienze esoteriche (macchine anatomiche del Principe di Sansevero nell’omonima Cappella).

Come per ogni festività non poteva mancare il dolce ad hoc della ns. tradizione: tra Ognissanti (Halloween per l’appunto) e la Commemorazioni dei Defunti dell’1-2 novembre, domina incontrastato il torrone. Il Caffè Gambrinus quest’anno, accanto alle versioni classiche (mandorlato, nocciolato, di cioccolato), propone alcune  golose  varianti (pistacchio, Oreo e il torrone del Conte Dracula realizzato con cioccolata rossa e mandorle).

I maestri caffettieri del Gambrinus hanno voluto anch’essi “firmare” l’Hallowen 2017  creando il Caffè Halloween che ha i colori della festa, il nero e l’arancione. Ricetta: sul bordo interno del bicchiere spalmare la cioccolata nera e arancione, indi versare  caffè e panna montata, spolverare con cacao ed aggiungere un cioccolatino a forma di pipistrello. Un delizioso caffè veramente spaventoso!

Happy Halloween 2017