[:it]Il Babà Nero[:en]The black babà[:] | Gran Caffè Gambrinus

[:it]articolo di Michele Sergio

Ogni maestro pasticcere sa che è esiziale, per un’attività commerciale, realizzare dolci nuovi ed originali e di sovente ne sforna di nuovi e deliziosi.

Anche io, nel mio piccolo, cerco di proporre nuovi dolcini. Non sempre, però, l’ideazione di una nuova ricetta arriva da un laboratorio di pasticceria. Nella maggior parte dei casi, infatti, le idee di nuovi dolci vengono partorite tra le strade ed i vicoli di Napoli, inesauribili fonte di ispirazione: i colori, gli odori, l’energia che emanano, ne fanno una fucina sempre attiva di idee innovative.

Qualche mese fa mi trovavo in piazza del Plebiscito e mi capitò di vedere un gruppo di bambini che prendeva in giro un loro amico di giochi di chiara origine asiatica (probabilmente cingalese). D’improvviso mi tornarono in mente i ricordi dell’infanzia, di quando capitava a me essere deriso dai miei amici per il colore piuttosto scuro della mia, pur napoletana, pelle.

Ed ecco l’idea! Di filato al Laboratorio, ivi dissi ai pasticcieri che considerato che ogni dolce napoletano ha la sua storia e il suo significato, era necessario realizzare un dolce contro il razzismo e quale migliore dolce napoletano, il più classico, se non il babà? Si il babà però nero!!!

Un babà completamente bagnato nel cioccolato al quale poi si dà un piccolo tocco di classe: panna montata al gusto di zuppa inglese e scaglie di cioccolato fondente a rendere irresistibile il più recente simbolo, ma non certamente l’ultimo – vista, purtroppo, l’ancora attuale necessità di combattere il pregiudizio razziale – della lotta al razzismo.

Spero che questo piccolo gesto possa essere d’esempio per tutti coloro che vogliono un mondo migliore.

Tutorial Babà Nero

 

 [:en]article by Michele Sergio

Every pastry chef knows that it is fatal, for a commercial activity, to make new and original desserts and often makes new and delicious ones.

Even me, in my small way, I try to propose new sweets. Not always, however, the ideation of a new recipe comes from a pastry shop. In most cases, in fact, the ideas of new sweets are born between the streets and alleys of Naples, inexhaustible source of inspiration: the colors, the smells, the energy that emanate, make it a forge always active of innovative ideas .

A few months ago I was in Piazza del Plebiscito and I happened to see a group of children making fun of their friend of games of clear Asian origin (probably Sinhalese). Suddenly I remembered the memories of childhood, when it happened to me to be laughed at by my friends for the rather dark color of mine, even Neapolitan, skin.

And here’s the idea! Of yarn at the Laboratory, I told the pastry chefs that considering that every Neapolitan dessert has its history and its meaning, it was necessary to make a cake against racism and what better Neapolitan dessert, the most classic, if not the babà? Yes, but the black babà !!!

A babà completely soaked in chocolate which then gives a little touch of class: whipped cream to the taste of English soup and dark chocolate flakes to make the most recent symbol irresistible, but certainly not the last – unfortunately view the still current need to combat racial prejudice – the fight against racism.

I hope this small gesture can be an example for all those who want a better world.

Black Babà Tutorial

 

 

 [:]