Il Caffè Tiramisù | Gran Caffè Gambrinus

Articolo scritto da Michele Sergio e pubblicato su il Roma il 22 dicembre 2019

Conosciuto in tutto il mondo e diventato uno dei dolci simbolo della pasticceria del Bel Paese conquistando, grazie alla sua semplicità, grandi e piccini, è riuscito nel tempo anche a convincere i palati più esigenti. Stiamo parlando del Tiramisù proposto a Treviso agli inizi degli anni ’70 e che si è diffuso velocissimamente in tutta la penisola per il fatto di avere suscitato gli interessi di pasticceri, ristoratori e grandi chef che ben presto ne hanno riprodotto la ricetta personalizzandola.

In realtà il tiramisù è una rivisitazione di una antica ricetta, lo sbatudin, dolce tipico trevigiano, realizzato con ingredienti poveri ma allo stesso tempo energetici. Esso infatti era caratterizzato da una base di tuorlo d’uovo montato con lo zucchero ed era prettamente indirizzato ai bambini, agli anziani e ai convalescenti. Gli ingredienti del moderno tiramisù sono, invece, il pan di Spagna (che di sovente viene sostituito con biscotti o savoiardi) la crema all’uovo, il caffè ed il cacao. Pietra miliare della pasticceria all’italiana, perfetto da gustare anche nella versione gelato, come spesso accade per i dolci, per una pausa di gusto e stile, il tiramisù, pur non perdendo il suo gusto tradizionale, negli ultimi tempi è stato presentato nelle varianti più disparate. Si è trasformato da dolce al piatto, a dolce servito nel bicchiere di Martini, fino ad essere presentato nel formato monoporzione per accontentare gli appassionati del finger food. I pasticceri napoletani hanno rivisitato la ricetta sostituendo il pan di Spagna con il babà creando per l’appunto il Babà-Tiramisù.

Il barista Federico Buonincontro del Caffè Gambrinus ha, invece, lo ha proposto in versione caffè gourmet chiamandolo per l’appunto “Caffè Tiramisù”. Questa originale ricetta che unisce il dolce del Nord con il caffè del Sud è entrata subito di diritto nella grande famiglia dei caffè gourmet partenopei. Gli ingredienti sono la cremina di zucchero, la crema al tiramisù, il cacao e, ovviamente, il caffè.

Per realizzarla a casa si può iniziare dalla base, ovvero il caffè, che suggeriamo di realizzare con la macchina per caffè in capsule perché più simile all’espresso del bar. La cremina di zucchero si realizza, invece, mescolando 2 parti di zucchero con 1 parte di caffè fino ad ottenere un composto cremoso di colore marroncino chiaro. Per fare la crema Tiramisù si procede versando all’interno di una ampolla 40 gr di tuorlo d’uovo e 80 gr di zucchero e frullando il tutto con l’aiuto di un frustino elettrico fino a quando il composto non sarà montato. Successivamente versare 100 cl di panna liquida da pasticceria e continuare a frullare fino a quando non monta. Infine si aggiungono 200 gr di mascarpone e altri 100 cl di panna liquida. Quando la nostra crema, dopo essere stata, per l’ultima volta, montata, si presenterà cremosa deve essere inserita in un sacco a poche. Realizzate tutte le basi possiamo procedere alla composizione. Versare in un bicchiere di vetro da caffè la cremina di zucchero, il caffè e la crema al Tiramisù. Completare con una spolverata di cacao. È possibile decorarlo con un savoiardo. Facile da realizzare e buono da gustare il caffè Tiramisù è l’ideale dopo cena da offrire ai propri ospiti.