di Simona Vitagliano

Il Gambrinus è uno dei luoghi di Napoli più “densi” per storia, ospitalità, fama: ai suoi tavolini si sono sedute le personalità più influenti di diversi secoli e sono stati scritti i versi di canzoni e poesie entrate a far parte del patrimonio culturale non solo partenopeo ed italiano, ma anche mondiale.

Un sodalizio, quello tra il caffè e gli artisti, che non si è mai estinto e che prosegue a tutt’oggi: basti vedere la quantità di attori, registi e personaggi dello spettacolo che lo frequentano ancora adesso o lo scelgono come sfondo per le proprie pellicole.

Stefano Accorsi e “1994”

Lo scorso anno, ad esempio, è stata la volta di Stefano Accorsi che, a Novembre, ha incontrato proprio in questi locali i suoi fan: “Amo questa città, ci vengo ogni anno da sette anni ormai, per recitare in teatro. Il mio produttore, Marco Balsamo, è napoletano. Ho un legame profondo con la Campania: qui mi sento a casa” ha rivelato, anche conscio del fatto che sua madre si trovava proprio in vacanza nella nostra regione quando scoprì di essere in attesa di quel bambino che si sarebbe rivelato un attore prodigioso!

Accorsi e la sua troupe avevano sostato a Napoli per 3 giorni per girare una parte della fiction “1994“, dedicata al periodo di Berlusconi in Italia, tra Palazzo Reale, Galleria Umberto, Rione Sanità e Lungomare.

Alessandro Gassman, Carolina Crescentini e “I bastardi di Pizzofalcone”

A Febbraio dello stesso anno aveva presenziato anche il cast de “I bastardi di Pizzofalcone“, la fortunata serie targata RAI che è arrivata alla seconda stagione. Gli attori sono stati accolti, insieme a tutta la troupe, dal direttore, Gennaro Ponziani, e da uno dei proprietari, Michele Sergio, con una colazione a suon di caffè napoletano e sfogliatelle, servita nello storico salone del 1860.

Il lavoro prende spunto dai romanzi dello scrittore Maurizio De Giovanni (che spesso ambienta le sue scene proprio al Gambrinus) e, in quel momento, si trovava in una pausa dalle riprese nella piccola pinacoteca del locale, dove sono esposti quaranta dipinti di pittori di fine Ottocento della Scuola di Posillipo.

Belén Rodríguez

Anche la showgirl più famosa del nostro tempo, Belén Rodríguez, si è fermata al Gambrinus qualche tempo fa, ma non per un progetto cinematografico: il gran caffè, infatti, fu per lei sfondo di un servizio fotografico dedicato a fiabeschi abiti da sposa.

Come lei anche tante altre donne dello spettacolo hanno sfoggiato la loro bellezza tra i locali dello storico caffè, da Elisabetta Gregoraci a Irina Shayk, la top model russa, moglie di Bradley Cooper, che nel 2009 si lasciò immortalare con una tazzina tra le mani proprio durante un servizio fotografico dedicato ad un brand di bikini.