di Simona Vitagliano

Sabato 13 Aprile 2019 è stata una giornata memorabile per Napoli.

Il Gran Caffè Gambrinus, infatti, ha offerto ai passanti un vero e proprio Guinness World Record: la sua mega pastiera di oltre 2 metri di diametro!

Il circondario di Piazza Trieste e Trento si è letteralmente gremito di curiosi, affamati e golosi, provenienti da ogni parte del mondo e tutti con una storia differente: dal turista canadese di passaggio al marito innamorato venuto per accaparrarsene un pezzetto da dare alla moglie (“io so’ diabetico, nun m’a pozz’ magna’!” ha scherzosamente dichiarato ai microfoni di Fanpage), dalle signore imbellettate e fiere del fatto che “queste sono cose che solo a Napoli si possono fare, è un nostro brevetto” allo stesso maestro pasticciere che si è occupato della cottura, dai giovanissimi ai più attempati, tutti hanno assaggiato la pastiera da record e si sono lasciati ammaliare dal suo sapore aromatico e dalla sua consistenza friabile e saporita.

https://www.facebook.com/CaffeGambrinusNapoli/videos/2331951667125566/

 

Insomma, è stato anche sfatato il mito secondo il quale “gigantesca” non poteva essere sinonimo di “ottima”!

Un po’ di numeri

E, a proposito di misure, quali erano quelle del maxi dolce firmato Gambrinus?

Il diametro investiva, per la precisione, due metri e dieci centimetri di spazio e questa meraviglia food è stata esposta nei locali dello storico caffè partenopeo da giovedì 11 Aprile perché, si sa, la pastiera più buona è quella che “si è riposata”!

Per l’impasto sono stati necessari:

  • circa 60 chili di ricotta;
  • 60 chili di zucchero;
  • 60 chili di grano;
  • ben 600 uova;
  • 25 litri di latte;
  • oltre 25 chili di estratti di arancio;
  • circa 40 chili di pasta frolla per l’esterno.

Numeri da record anche per lo staff che ha realizzato il tutto: al lavoro sull’opera, infatti, sono stati addirittura quattro maestri pasticcieri che, all’unisono, si sono occupati di seguire la fase più delicata, quella della cottura in uno stampo extra-large all’interno di un forno speciale messo a disposizione da un panificio, che è durata quattro ore.

Il risultato è stato una super pastiera, definita “borbonica” dagli addetti ai lavori, da 305 Kg di peso, rientrata ufficialmente nel Guiness dei Primati e dal valore commerciale di circa 7mila euro. Una prelibatezza che si è rivelata l’occasione per fare gli auguri di Pasqua ai passanti (che l’hanno divorata in mezz’ora!) e per portare l’identità gastronomica partenopea nel mondo.

La pasteira più grande del mondo

Costa 7mila euro e pesa 300kg: Signori e signore ecco a voi la pastiera più grande del mondo!

Publiée par Napoli Fanpage.it sur Dimanche 14 avril 2019

 

Insomma, un evento unico nel suo genere in cui a Napoli, come sempre, si sono ritrovati a condividere lo stesso “piatto” persone provenienti da qualsiasi ceto e background culturale.

Simme ‘e Napule paisà!