Latte e matcha: la bevanda più trendy tra le star | Gran Caffè Gambrinus
di Simona Vitagliano

Sta spopolando tra le star di Hollywood ed è il protagonista di molti scatti sui social: la bevanda a base di latte e matcha è, ormai, super trendy e, considerando il suo gusto ed i suoi benefici per il nostro organismo, non può che farci piacere!

Il matcha: un tè speciale

Il matcha è una varietà di tè verde originaria della Cina (ma molto utilizzata anche in Giappone come spezia o colorante naturale) ottenuta dalle foglie cotte al vapore, asciugate, essiccate e ridotte in polvere: si può aggiungere anche all’acqua per una bevanda più “pura” ma i trend del momento lo vogliono miscelato insieme al latte, vegetale o animale che sia, a seconda dei gusti e delle esigenze.

Si tratta di una pianta entrata di diritto nella tradizione cinese sin dai tempi della dinastia Tang (tra il 618 e il 907), quando le sue foglie venivano cotte al vapore e pressate per preparare un buonissimo tè che veniva condito anche con sale; questa ricetta cominciò a cambiare con la dinastia Song ma prese i connotati attuali definendosi attraverso il rituale chan buddista, fino ad entrare nel galateo per le cerimonie tradizionali del tè che avvengono in Oriente.

Il sostituto perfetto del cappuccino

La proposta latte e matcha è diventata una sostituta perfetta del cappuccino al mattino, poiché fornisce tutte le energie necessarie per affrontare la giornata, ma anche un’ottima opzione per un break veloce che dia la carica per riprendere le faccende del quotidiano: il matcha, infatti, contiene caffeina e teina, che offrono una piacevole e sana azione stimolante, proprio come l’espresso a cui tanti di noi sono abituati da generazioni.

Questo speciale tè, però, è anche ricco di antiossidanti, per cui risulta un alleato della giovinezza e della salute grazie ad un rilevante quantitativo di vitamina C (6 volte più alto rispetto al limone!), vitamina A, betacarotene, polifenoli e sali minerali (calcio, magnesio, zinco, manganese, potassio ed altri), questi ultimi complici, oltretutto, di una importante azione tonificante. Ma c’è ancora di più: il matcha, in effetti, risulta anche detox grazie alle sue proprietà diuretiche e drenanti, per cui aiuta persino a mantenere la linea ed è un ottimo coadiuvante nella dieta.

Come preparare il latte e matcha

Poiché non è ancora semplicissimo trovare disponibile nei bar e nelle caffetterie questa bevanda ai sapori d’Oriente, può essere utile sapere come prepararla; il procedimento, in fondo, è facile e veloce!

Il latte e matcha, infatti, può essere consumato freddo, durante le stagioni più calde, e bollente in inverno; basta versare nel frullatore, insieme a mezzo cucchiaino di polvere di matcha:

  • 25 ml di acqua e 80 ml di latte (vegetale o animale), entrambi alla temperatura che più si desidera;
  • 100 ml di sola acqua.

Per insaporire, poi, si può anche corredare il tutto di una spolverata di cacao, cannella aromatica o dolcissima vaniglia.

Anche il Gambrinus sta sperimentando una sua rivisitazione da proporre al pubblico prossimamente!

Curiosi di assaggiarla?