Cassata

30.00

Un dolce della tradizione siciliana che arriva a noi per farci assaporare il gusto delle molte culture che si sono avvicendate a Palermo

Categoria:

Descrizione

Come per molti altri dolci della tradizione siciliana, anche l’origine della cassata va ricercata ai tempi della dominazione araba. Secondo la storia tradizionale, fu un pastore di quella cultura che decise di mescolare la ricotta di pecora con lo zucchero e il miele, utilizzando allo scopo un quas’at, una bacinella dal cui nome deriverà successivamente la cassata.

Fu solo in un secondo momento, alla corte dell’emiro in piazza Kalsa, che i cuochi decisero di avvolgere l’impasto in una sfoglia di pasta frolla da cuocere poi al forno, dando così origine alla versione più antica. La ricetta continuerà a subire rimaneggiamenti nel corso delle epoche storiche, ed in particolare nel periodo normanno, con l’invenzione della pasta di mandorle. Ancora nel ‘700, da Genova fu importato il pan di spagna che prese il posto della pasta frolla. Con successive rivisitazioni vennero aggiunte le scaglie di cioccolato e le decorazioni create con la frutta candita, la zuccata e la glassa di zucchero. Così, di passaggio in passaggio, si giungerà alla versione che tutti oggi conosciamo, codificata dal grande pasticciere Salvatore Gulì nel 1873

Ti potrebbe interessare…