Tanti cioccolatini al caffè nella calza della Befana | Gran Caffè Gambrinus

Articolo scritto da Michele Sergio e pubblicato sul Roma il 05 gennaio 2020

Come ogni anno ritorna una delle feste più amate da tutti i bambini italiani, l’Epifania, la festa della Befana. La tradizione vuole che la notte del 5 gennaio i genitori appendano le calze (vuote) al camino o alla finestra perché la Befana le riempia di giocattoli e dolciumi da far trovare il mattino seguente ai figli. Questa antica dispensatrice di doni è raffigurata come una vecchietta, bruttina, “con le scarpe tutte rotte e le toppe alla sottana” (come recita un antico adagio popolare) e che vola su di una scopa tenendo con una mano un sacco pieno sia di regali per i bambini buoni che di carbone per quelli cattivi. Grande è l’attesa dei bambini ma, ancora più grande, è la meraviglia di trovare la mattina del 6 gennaio la calza piena di caramelle, cioccolatini, biscotti e balocchi.

Tra tante delizie nella calza vi sono anche i cioccolatini al caffè, buoni da mangiare e facili da realizzare anche a casa.

Ecco la ricetta. I cioccolatini al caffè sono composti da uno strato esterno di cioccolato detto “involucro” e un cuore interno di ganache (crema di panna e cioccolato) al caffè.

Per realizzare la parte esterna bisogna sciogliere a bagnomaria una barretta di cioccolato (preferibilmente contenente una percentuale del 70% di cacao) e portare il composto alla temperatura di 35-40° per poi versarlo in degli stampi. Dopo pochi minuti a riposo si capovolge lo stampo per lasciare colare (in un recipiente che più tardi utilizzeremo ancora) il cioccolato dal centro di ciascuna cella e così formare il rivestimento esterno.

La ganache al caffè, invece, si prepara come segue. Versare in una pentola 100 gr di panna liquida e portarla ad ebollizione. Quindi aggiungere 100 gr di cioccolato bianco e una tazzina di caffè ristretto. Mescolare il tutto fino ad ottenere un composto cremoso. Pronta la crema la si inserisce all’interno di ciascuna singola cella degli stampi foderati di cioccolato; quindi si lascia raffreddare il tutto fino a cristallizzare ciascuna singola pralina.

L’ultimo passaggio è “chiudere” i cioccolatini con uno strato di cioccolato. Asciugatosi i cioccolatini finalmente pronti vengono tirati fuori dagli stampini.

Quest’anno suggeriamo di non mettere i cioccolatini nella calza ma di lasciarli a vista sicché l’attesa vecchietta potrà prenderne qualcuno e gustarlo dandosi anche la giusta carica del caffè per affrontare la sua lunga ed impegnativa nottata. Buona epifania a tutti e attenzione a non essere cattivi altrimenti la calza ci riserverà nero carbone e non i gustosi cioccolatini al caffè.